10 cose da non fare in una pagina Facebook

Utilizzare Facebook come strumento di presentazione della propria azienda è una vera opportunità, ma è necessario prestare attenzione a ciò che si pubblica e al tono che si utilizza con i propri competitor.

E’ davvero facile incappare in errori grossolani, ma basta seguire alcuni accorgimenti per semplificare il nostro lavoro!

Vediamo di seguito i principali errori da non fare.

infografica-pagina-facebook1. Invidiare i competitor

Tutti mentono più o meno consapevolmente, soprattutto sui social. È importante non invidiare MAI quello che fanno o che raccontano i nostri competitor: riconosciamo i successi degli altri e cerchiamo di prendere spunto da ciò che fanno. Non dimentichiamo che in vetrina si mettono sempre i prodotti migliori.

2. Trascurare la foto di copertina

Oltre alla foto profilo (dimensioni ottimali 160×160 px) è possibile caricare una foto di copertina che incornicerà la nostra pagina. Piuttosto che deformare foto inserendo immagini che non sono nel formato corretto, meglio utilizzare pattern o impaginare testi e immagini con strumenti ad hoc disponibili on-line (crello.com)

3. Non curare la reputazione personale

Nonostante Facebook sia un social dedicato a immagini e contenuti del tutto personali, è anche vero che questi contenuti sono accessibili a tutti. Curare con attenzione la propria pagina aziendale può non bastare: il consiglio è quello di modificare le impostazioni della privacy oppure “controllare” i contenuti personali presenti in rete. La reputazione passa anche da qui.

4. Condividere prima di aver letto

Leggere prima di citare o condividere un articolo è fondamentale! Titoli ingannevoli e introduzioni poco curate possono portare gli utenti “veloci” a condividere sulla propria pagina o profilo contenuti inappropriati o vere e proprie fake news. Condividere significa che reputiamo valido questo o quel contenuto, come se fosse scritto da noi, quindi leggere con attenzione.

5. Ricercare like ossessivamente

Ottenere un numero esagerato di like ingiustificati di parenti, amici o persone disinteressate ai contenuti della pagina porterà solo ad una penalizzazione della stessa. Considerando che l’algoritmo analizza la frequenza di interazioni che gli utenti hanno con i nostri post in termini di condivisioni, reazioni o commenti, avere un pubblico non interessato ai contenuti della nostra pagina che non interagisce porta l’algoritmo a credere che i nostri contenuti siano poco interessanti. Pochi like ma buoni.

6. Copiare contenuti in tutti i social

Pubblicare gli stessi contenuti su tutti i social network è quasi sempre sbagliato per infiniti di motivi. La ragione principale è che i social network sono diversi tra loro per lunghezza dei testi, dimensione delle immagini, ma soprattutto perché si rivolgono a target diversi con esigenze differenti a seconda del social network che utilizza.

7. Pensare di poter cancellare qualcosa

Controllare sempre più volte il contenuto che stiamo per pubblicare. Qualsiasi sia la velocità con cui cancelleremo il post “sbagliato” non riusciremo mai ad eliminarne completamente le tracce. Attenzione a non fare danni troppo gravi.

8. Ignorare i commenti

Bisogna sempre rispondere a qualsiasi commento, domanda o suggerimento che gli utenti postano sulla pagina aziendale. Non è necessario scrivere testi di ringraziamento, basta un like. Tutto cambia se il commento è una critica rispetto al prodotto o servizio offerto: in tal caso è necessaria una riflessione che permetta di offrire una risposta adeguata che tutti gli utenti potranno leggere.

9. Creare post lunghissimi:

Tutto ciò che si legge solo dopo aver cliccato su “altro” sarà letto solo da pochi e rari fedelissimi. Evitiamo di sprecare risorse ed energie per produrre contenuti che nessuno leggerà. Un breve testo efficace vale più di mille parole.

10. Ripetersi

Vedere anche più volte al giorno lo stesso contenuto risulta ridondante e fastidioso. Se vogliamo spingere un contenuto importante è bene non pubblicare più volte lo stesso post, ma creare nuovi contenuti interessanti, variando di volta in volta immagini, testi, video o altri contenuti capaci di dare nuove informazioni o contenuti rilevanti.

 

10 cose da non fare in una pagina Facebook

Potrebbe anche interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.