Social Media Planning: due strumenti per pianificare facilmente i contenuti social

Avere un piano”: da dizionario, “ciò che si ha intenzione di fare, avere un progetto”. Pianificare è fondamentale per il raggiungimento di qualsiasi obiettivo, in particolare nel campo dei social network: non è sempre facile trovare contenuti adatti e che coprano lunghi periodi di tempo, ma soprattutto non è sempre semplice avere il tempo di pubblicare in tempo reale post e articoli.

Mantenere pubblicazioni costanti (anche in termini di orari) aiuta la crescita delle proprie pagine e permette un monitoraggio professionale dei dati e dei risultati ottenuti.

Come si può fare per programmare le pubblicazioni? A quali strumenti affidarsi? Scopriamo insieme Buffer e Hootsuite.

Buffer: tutto sotto controllo

Buffer è una piattaforma di content publishing che permette di schedulare le pubblicazioni sui vari canali social. Dotato di calendario visivo per monitorare a colpo d’occhio il planning delle pubblicazioni, Buffer consente di scegliere tra quattro modalità di programmazione: pubblicazione immediata, condivisione a breve termine, possibilità di mettere in coda le pubblicazioni e programmazione pura.

La versione free consente di approfondire la conoscenza con lo strumento, con accesso da 3 account e 10 post (ma un singolo utente) al mese, ma è con la versione a pagamento che si possono sfruttare al meglio le potenzialità della piattaforma: è possibile scegliere tra 3 differenti tipologie di account (pro, premium e business), con fino a 25 account e 2000 post al mese a seconda della scelta.

Oltre alla programmazione dei contenuti, Buffer garantisce il monitoraggio di Insights e dati dei singoli post.

Hootsuite: programmazione e formazione (anche in team)

Altro strumento degno di nota è Hootsuite, piattaforma per il social media management, ideale nella gestione di team di lavoro.

Oltre alla programmazione di contenuti su tutti i principali canali social, Hootsuite consente il monitoraggio dei dati con possibilità di filtrare le conversazioni più importanti tramite hashtag e parole chiave, agevolando il lavoro di management anche in team.

Anche Hootsuite fornisce una versione free, che tuttavia limita molto le potenzialità della piattaforma: con gli account a pagamento è infatti possibile, tra le altre funzioni, di programmare post in blocco e avere statistiche in tempo reale. I piani tra cui selezionare sono tre (professional, team, business) con anche la possibilità di richiedere soluzioni personalizzate in base alle esigenze dell’azienda (enterprise).

Interessante anche la proposta di contenuti formativi (con certificazione finale) legati al mondo social e per imparare a utilizzare al meglio l’app, alcuni free e altri a pagamento, direttamente sul sito di Hootsuite, nella sezione Hootsuite Academy.

Per sperimentare nuovi metodi per raggiungere i clienti attraverso i social e per rendere più accattivanti i tuoi post, leggi anche Marketing conversazionale: come sfruttare i chatbot su Messenger e Carosello e slideshow: come migliorare le inserzioni su Facebook

Social Media Planning: due strumenti per pianificare facilmente i contenuti social

Potrebbe anche interessarti