Pubblicizzare, informare, contattare: i mille usi di WhatsApp per il Marketing

Inutile girarci intorno: la situazione di emergenza a causa della pandemia di Covid-19 ha costretto molti professionisti a organizzarsi in modi inaspettati e in tempi rapidi. Ciò ha significato, per molti, stravolgere orari, abitudini e modalità di vendita e comunicazione con i clienti.

Nel confuso panorama di strumenti utilizzabili, uno su tutti si è dimostrato, a nostro giudizio, versatile e pratico per tutti i tipi di attività: stiamo parlando del fedelissimo amico WhatApp.

WhatsApp: fedele alleato in tempi di crisi

Abbiamo già parlato tempo fa di come la versione business di WhatsApp (se ti sei perso l’articolo, clicca qui) possa rappresentare un valido strumento di contatto con clienti già acquisiti e futuri tali.

Ma mai come negli ultimi mesi il colosso della messaggistica si è rivelato fondamentale per molti gestori di attività, di qualsiasi genere, per riorganizzare in tempi rapidissimi abitudini di vendita consolidate anche da anni.

In cosa può essere utile WhatsApp? Come può avvicinare i clienti? Vediamolo insieme.

Versatilità e praticità: WhatsApp e il Marketing

Attraverso WhatsApp è possibile fornire informazioni sulla propria azienda, rendendo visibili orari e indirizzo (funzione di WhatsApp Business) e contribuendo a diffondere anche il proprio logo, che basta inserire nella foto profilo.

Anche lo stato è importante: in poche parole è possibile comunicare la filosofia dell’attività, o scrivere i principali servizi offerti.

Le chat di WhatsApp consentono inoltre di dialogare direttamente con i clienti, sfruttando un mezzo ben conosciuto e utilizzato, favorendo comprensione e comunicazione: è infatti possibile chiedere informazioni, aggiornare sullo stato degli ordini ed effettuare un Servizio Clienti rapido e in tempo reale (da eventualmente approfondire con altri strumenti, come e-mail e telefonate).

Non da ultimo, i gruppi e le chat WhatsApp possono essere utilizzati come ulteriore canale pubblicitario, attraverso l’invio (non troppo frequente!) di promozioni e sconti, anche su misura, se possibile.

Assistenza, Brand Reputation ed Engagement: di certo non si tratta solamente di “inviare messaggi”. Pur non sostituendo strumenti strutturati e pensati appositamente per il Marketing, come le campagne Social o la cura del proprio sito Internet, WhatsApp si presenta come un mezzo rapido e di semplice utilizzo che può aiutare diversi professionisti, magari con negozi o vendita di prodotti, a raggiungere i clienti e promuovere i propri servizi.

Perché non pensare a quiz e piccoli “giochi” da inviare settimanalmente o mensilmente ai propri clienti più fidati, con piccoli premi e promozioni che li invitino a venire fisicamente nel punto vendita? Un modo semplice e divertente per promuoversi, magari strappando un sorriso, in questo momento di difficile ripresa.

Se sei interessato al mondo della messaggistica istantanea per far crescere la tua attività, leggi anche Fare business con Telegram: strategie per la comunicazione aziendale e Marketing conversazionale: come sfruttare i chatbot su Messenger

Pubblicizzare, informare, contattare: i mille usi di WhatsApp per il Marketing

Potrebbe anche interessarti