I buoni regalo non sono mai stati così utili!

6 consigli per trasformare i buoni regalo in un’occasione per la vostra attività

Che sarà un Natale diverso già lo sapevamo, ma questo non vuol dire che sarà privo di possibilità per chi le saprà cogliere.

Da quando sono usciti i primi decreti, le bacheche Facebook e i gruppi si sono riempiti di post di solidarietà che inneggiano ad un Natale che privilegi le piccole attività del territorio contro le grandi piattaforme (che sicuramente avranno da guadagnare ancora di più con questa nuova ondata!).

Noi siamo assolutamente d’accordo: ecco quindi 6 consigli per creare dei buoni regalo davvero cool!

Crea una grafica accattivante

L’estetica è molto importante quando fate un regalo, e così deve essere anche per un buono: potete sfruttare il programma di grafica online gratuito Canva e lasciarvi ispirare (anche dai modelli pronti che troverete nel programma!).

Un consiglio: se immaginate di mandarlo via mail, prediligete il formato A4 (più comodo da stampare); se invece volete realizzare qualcosa di cartaceo sbizzarritevi, ma sempre con gusto!

Individua il prodotto/servizio

Un buono troppo generico non funziona mai, perché chi lo riceve potrebbe non conoscere voi e i vostri prodotti/servizi e quindi non dare il giusto valore al regalo.

Ricordati che chi acquista un buono o uno sconto sta in realtà regalando un’esperienza: per questa ragione, cerca di rendere questa esperienza il più possibile completa, ma in modo che non ci siano costi extra.

Privilegia i tuoi best seller, ovvero i prodotti che sono più apprezzati: potrebbe essere un modo per farsi nuovi clienti.

Se per esempio hai una palestra, è sicuramente più interessante proporre un buono per un corso specifico, magari che avete solo voi e che potrete argomentare in modo molto speciale piuttosto che tre mesi generici in palestra che hanno tutti.

Scegli bene il nome

Masterchef ce lo ha insegnato e ormai lo sappiamo tutti: come chiami il tuo prodotto, come lo spieghi e come lo racconti fa la differenza.

A Natale tutti vogliamo magia e, se è vero che vogliamo aiutare le piccole realtà, è anche vero che vogliamo stupire la persona che lo riceverà.

Se avete un ristorante e avete deciso di vendere un buono per il vostro gnocco fritto, pensate ad un modo originale di chiamarlo, che spieghi accuratamente di cosa si tratta: “Buono per due persone per la specialità della casa Gnocco fritto accompagnato da salumi artigianali e burrata”, oppure “Serata in Emilia: il nostro leggendario gnocco fritto incontra il prosciutto crudo di Parma Dop prodotto dall’azienda agricola Pincopallo e la burrata del Caseificio XXX per regalare al vostro palato un viaggio inaspettato”.

Valuta la consegna a domicilio

Paura e diffidenza aleggiano a causa dell’emergenza sanitaria, e non sappiamo quando potremo uscire serenamente. Plus assoluto dei vostri buoni sarà la possibilità di ricevere i servizi a domicilio o fruirne da casa.

Quanto sarebbe bello, per esempio, ricevere il famoso buono di cui abbiamo parlato “Serata in Emilia” e sapere che è sufficiente chiamare per ricevere i prodotti a casa? Oppure, nel caso della palestra, quanto sarebbe utile e soddisfacente per il cliente avere già una data di partenza del corso che sarà o in presenza oppure online?

Offri diverse opzioni di pagamento

Non si può uscire, e di sicuro nessuno ha voglia di farsi grandi code per pagare i regali. Se non lo avete ancora fatto, ci sono molti modi per accettare pagamenti a distanza. Pensateci e trovate la soluzione più idonea, ma mi raccomando date diverse possibilità: allargherete nettamente il vostro target!

Racconta cosa offri e fornisci indicazioni chiare

Prendetevi del tempo per raccontare questo regalo. Più riuscirete a renderlo speciale più avrete possibilità di venderlo. Fateli sognare e avrete fatto bingo.

Creare tutto questo richiede tempo, ma è proprio la cura per il servizio che lo renderà un prodotto davvero appetibile.

E se non potete farlo voi, allora affidatevi a professionisti e lasciatevi stupire dalle meraviglie che potrebbero nascere.

Per approfondire il legame tra Digital Marketing e Retail fisici, leggi anche Rete e Retail: il Digital Marketing al servizio dei negozi fisici

I buoni regalo non sono mai stati così utili!

Potrebbe anche interessarti